SALO’ – Passaggio di consegna al 1°Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera del Lago di Garda. Il comando passa dal Tenente di Vascello Ilaria Zamarian al Capitano di Corvetta Antonello Ragadale.

Il Nucleo Guardia Costiera del Lago di Garda, composto da trenta militari, quattro unità navali, tra cui la Motovedetta ognitempo CP 862 dedita 24 ore al giorno al soccorso e tre mezzi terrestri, trova la sua base logistica e operativa nel territorio del Comune di Salò. Dal 2018 presso il predetto Nucleo è, altresì, garantito il coordinamento dei soccorsi grazie alla Sala Operativa che svolge le funzioni di Unità Costiera di Guardia per il Lago di Garda, grazie ad apposita delega SAR emanata dalla Direzione Marittima.

Entrambi gli ufficiali Zamarian e Ragadale lunedì 2 marzo, come prima attività istituzionale, si sono recati presso la Direzione Marittima di Venezia per presentarsi all’Ammiraglio Piero Pelizzari, da cui dipende gerarchicamente il Nucleo della Guardia Costiera del Lago di Garda. Nell’occasione l’Ammiraglio ha augurato buon vento al T.V Zamarian, che lascia la conduzione del Nucleo per essere destinata a Pescara, ove entrerà a far parte degli equipaggi di volo della Guardia Costiera in qualità di pilota di elicotteri.

Durante la settimana appena trascorsa, sempre nel rispetto delle norme previste dal Decreto emanato dal Governo per l’emergenza “Covid 19”, si sono recati in visita presso la nuova sede della Comunità del Garda incontrando il Segretario Generale Dott. Pierlucio Ceresa ed i collaboratori Sig.ra Pasini e Sig. Frazzini, presso il Palazzo Comunale ove hanno incontrato il Sindaco di Salò, Avv. Gianpiero Cipani e, in ultimo, presso la sede dell’Autorità di Bacino ove hanno salutato la presidente dott.sa Lorenza Baccolo e il direttore Ing, Fausta Tonni .

Tutti hanno ringraziato il Capitano Zamarian per aver condotto la Guardia Costiera sul Lago di Garda con professionalità, abnegazione ed efficienza, che hanno consentito il raggiungimento di importanti numeri nel soccorso (115 persone tratte in salvo) e nelle assistenze (117 tra imbarcazioni e natanti), nonché nel numero dei controlli 672 e dell’accertamento di illeciti penali ed amministrativi (112). Intervenuti per un breve saluto presso la sede del Nucleo anche i presidenti della Guardia Costiera Ausiliaria del Lago d’Iseo e dell’ANMI – Diego Nolli ed il Presidente dell’ANMI di Desenzano Domenico Giardinetto, che hanno augurato buon vento al Capo Nucleo uscente per la futura destinazione e al Capo Nucleo accettante per l’assunzione di Comando.

Commenta